Domenica 11 Dicembre

Roma, vittoria con vista Europa: Sampdoria ferma al ‘palo’

LaPresse/Alfredo Falcone

La Roma va sul doppio vantaggio, ma la Sampdoria prima accorcia e poi rischia di pareggia nel recupero: per i giallorossi vittoria importantissima per l’Europa

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

Una vittoria con vista sull’Europa. Dopo i passi falsi di Fiorentina, Inter e Milan, la domenica di Serie A sorride alla Roma. Occasione assolutamente da non fallire per rilanciare il treno Champions League, nella formazione giallorossa che affronta la Sampdoria all’Olimpico spicca la scelta di Spalletti di lasciare in panchina Dzeko per puntare su un attacco leggero, con El Sharaawy, Perotti e Salah a scambiarsi continuamente le posizioni. Scelta azzeccata, nonostante un primo tempo abbastanza equilibrato: l’occasione migliore è sui piedi di El Shaarawy, ma la conclusione del Faraone termina alta sopra la traversa. Non fallisce invece Florenzi, il suo gol nell’ultima azione del primo tempo spiana la strada al successo giallorosso.

Che si consolida nella ripresa grazie alla rete di Perotti, un destro preciso che non lascia scampo a Viviano. La Sampdoria è stordita, ma trova la rete che riapre il match con un autogol di Pjanic La Roma va vicina al tre a zero con Dzeko, subentrato nella ripresa a Maicon, ma a salvare il risultato è una prodezza di Wojciech Szczesny che al 42’ neutralizza in maniera miracolosa una conclusione a botta sicura di Cassano. Ma il finale di gara della formazione di Montella è arrembante: Cassani in girata all’interno dell’aria di rigore colpisce in pieno la traversa e fa tremare il popolo dell’Olimpico. Che però al triplice fischio torna a sorridere come non succedeva da tempo, per la Roma tre punti dal profumo d’Europa.