Domenica 11 Dicembre

Roma, Spalletti rivela: “aspettiamo Strootman, è straordinario. Dzeko? Lo serviamo male”

LaPresse/Alfredo Falcone

L’allenatore giallorosso affronta numerosi problemi di formazione e svela la causa dei problemi realizzativi di Dzeko

Dopo le vittorie contro Frosinone e Sassuolo, la Roma prova ad ingranare la…’terza’ sfidando la Sampdoria nel posticipo di questa 24^ giornata di serie A. Luciano Spalletti deve far fronte ad alcuni problemi di formazione, Dzeko e De Rossi hanno lamentano acciacchi fisici mentre Nainggolan sarà squalificato.

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

Bisogna valutarli bene oggi – commenta l’allenatore giallorosso in conferenza stampa – anche se ci sono stati miglioramenti importantissimi in alcuni calciatori. Florenzi e Digne per esempio hanno svolto tutto l’allenamento. Dzeko invece va ricontrollato perché ieri ha fatto un allenamento a parte. Per De Rossi bisogna guardare meglio, ieri ha fatto solo cure perché un po’ di problema ce l’ha. Sicuramente oggi non svolgerà tutto l’allenamento insieme agli altri. Nainggolan? Al suo posto vedo bene Vainqueur, ma se si parla di interno anche Perotti. Ci possono essere anche altre soluzioni che sono tutte giuste. Florenzi anche è da tenere in considerazione, come Iago Falque.

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

A centrocampo abbiamo qualità e numeri a disposizione“. Ieri è tornato in campo Strootman con la Primavera, potrebbe essere un rinforzo importante per Spalletti: “ha fatto vedere di essere sulla strada giusta e di cosa è capace. Mi è piaciuto quando è andato a fare due contrasti mettendo il piede come lui sa far. E’ un giocatore straordinario“. Su Dzeko poi l’allenatore giallorosso rivela: “lo assistiamo male. Gli serviamo palloni che lui non può giocare al meglio: dobbiamo servirlo meglio. Dobbiamo insomma trovare noi la strada per fare sentire Dzeko dentro il nostro gioco“. Infine, Spalletti si lancia in elogi per Montella: “sa fare il suo mestiere e avrà un futuro importante perché è un uomo intelligente. È uno che vuole sempre migliorare. Sarà un avversario difficile e la Sampdoria una squadra difficile da affrontare domani all’Olimpico“.