Martedi 6 Dicembre

Roma, Spalletti avverte: “guai a pensare al Real, le grandi squadre si concentrano sul presente”

LaPresse/Alfredo Falcone

L’allenatore della Roma analizza la gara di domani che vedrà opposti i giallorossi al Carpi di Castori

Tre vittorie consecutive che autorizzano a sognare, un secondo posto a portata di mano e una sfida contro il Carpi possibilmente da vincere.

Lapresse/Falcone

Lapresse/Falcone

La Roma vuole dare continuità ai propri risultati e punta a conquistare i tre punti contro gli uomini di Castori per poi presentarsi alla sfida contro il Real Madrid al massimo della fiducia. “Il pensiero va a questa partita qui – commenta Luciano Spalletti in conferenza stampa – la sfida con il Carpi è essenziale se si pensa alla partita contro il Real e non a quella di domani non va bene. Le grandi squadre pensano al presente. Il Carpi ha un modo di fare le ripartenze che non ha eguali in A. Noi ci siamo preparati ma loro sono insidiosi e per questo motivo non dovremo sottovalutarli“. Spalletti deve fare i conti con qualche assenza di troppo: “Gyomber è fermo, Torosidis sta migliorando ma non è ancora pronto. DeRossi? Attualmente è ancora fermo però lo staff che lo gestisce è convinto di recuperarlo. Io spero che al ritorno da Carpi possa averlo a disposizione. Per quanto riguarda Totti ieri purtroppo ha accusato un problemino, ha fatto degli esami e sembrava tutto apposto. Oggi ha provato ad allenarsi, ma ha avvertito la stessa fitta e si è fermato. Per questo motivo non l’ho convocato. Dzeko, invece, posso dirvi che partirà titolare“.