Giovedi 8 Dicembre

Roma, dietrofront Spalletti: “Io starò sempre dalla parte di Totti…”

LaPresse/Alfredo Falcone

Dopo la mancata convocazione di ieri, nel post partita della sfida con il Palermo l’allenatore della Roma Luciano Spalletti prova a fare retromarcia sul caso Totti

Una marcia indietro più che parziale, Luciano Spalletti fa dietrofront. Dopo il polverone scaturito dal caso Totti, l’allenatore giallorosso prova a risanare lo strappo con il capitano: “C’è stato dispiacere da parte mia per questa scelta ma ho un ruolo e dei segnali da dare alla squadra. Io sono qui per sistemare le cose ecco perché mi ha chiamato alla Roma. Io ero convinto di farlo giocare, ma poi lui un paio di cose l’ha dette. Il rispetto? A me dispiace, non voglio nessun duello con nessuno. Voglio che la Roma vinca. Io sto bene se la Roma vince”, le parole pronunciate da Spalletti ai microfoni di Sky Sport subito dopo il netto successo sul Palermo.

L’allenatore giallorosso prosegue poi nella sua versione dei fatti sulla vicenda Totti: “Io sono stato chiamato a risollevare le sorti di una squadra, non posso concederti niente. La società sa che se Francesco va a chiedere qualcosa, io sto dalla parte di Francesco. Io conosco il grande sentimento dei romani che stasera chiamavano Totti. Per cui assoluto rispetto per il campione e la sua storia ma ora bisogna fare delle scelte”