Sabato 3 Dicembre

Presente al Bayer, futuro al City. Distrazioni? Guardiola: “sono come una donna, faccio più cose insieme”

LaPresse/Reuters

In casa Bayern Monaco preoccupati per l’annuncio di Pep Guardiola di passare al City al termine della  stagione, ma a tranquillizzare tutto è lo stesso allenatore spagnolo

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Un presente che parlerà ancora tedesco, poi da giugno il cambio di vita e di panchina. Per Pep Guardiola, attuale allenatore del Bayern Monaco e promesso sposo del Manchester City per la prossima stagione, tutto questo però non è assolutamente motivo di distrazione. E il perché lo spiega lo stesso Guardiola in conferenza stampa, con un paragone che farà sicuramente piacere al gentil sesso: “Sono come una donna: posso fare più cose contemporaneamente. Non voglio parlare del Manchester City fino a maggio o giugno. Parlerò del Manchester City quando sarò in Inghilterra. Ho già spiegato il motivo per cui andrò in Premier League: dovete fidarvi di me, non posso venire qui ogni giorno e parlare di questo. Posso controllare e pensare a entrambe le situazioni, non è un problema. Ho un grande talento in questo”. E se lo dice Guardiola c’è da fidarsi, anche se tra i tifosi (e non solo) del Bayern Monaco le preoccupazioni aumentano sempre più.