Giovedi 8 Dicembre

Polverone Inter, da Mancini a Juan Jesus: viaggio all’interno della crisi nerazzurra

LaPresse/Spada

Momento delicatissimo quello attraversato dall’Inter, una crisi che va ben oltre i numeri: un meccanismo, quello nerazzurro, che sembra essersi inceppato…

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Le parole di Zanetti, l’ennesimo risultato negativo, l’ammissione di Mancini e per finire la trista verità svelata da Juan Jesus. Collage tutt’altro che positivo quello che viene fuori dall’ultimo weekend in casa Inter, una fotografia che rappresenta al meglio il momento nerazzurro. Il pareggio contro l’Hellas Verona ha di fatto eliminato l’Inter dalla corsa Scudetto, come ammesso dallo stesso Mancini ai microfoni Rai nell’immediato post parta: “Alla fine ci è andata bene, nel senso che abbiamo recuperato una partita che avevamo compromesso noi stessi. Abbiamo dormito.  Lo Scudetto per noi è ormai una storia chiusa”.

 LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

E se a poche ore dall’inizio del match, quasi come un messaggio premonitore, il vicepresidente dell’Inter Zanetti predicava calma sul rinnovo dell’allenatore, le parole rilasciate da Juan Jesus a Inter Channel testimoniano che all’interno dell’ambiente nerazzurro non si respira un’aria positiva: “Non siamo tranquilli né contenti per quello che abbiamo fatto, non dovevamo perdere punti e invece è successo. Abbiamo sbagliato l’approccio, loro erano molto alti e noi non ci siamo concentrati; loro ci hanno punito, ci servirà da lezione”. Parole più dei numeri, una crisi dalla quale uscire prima che sia troppo tardi: il rischio di compromettere non solo questa stagione è elevato. E in casa Inter nessuno vuole più ripartire da zero.