Sabato 3 Dicembre

Poche parole e una telefonata che cambia la vita: che retroscena tra Sarri e Higuain!

LaPresse/Valerio Andreani

Oggi tra Napoli e Higuain è amore puro, ma questa estate l’argentino non era così convinto di rimanere all’ombra del Vesuvio. Ma a fargli cambiare idea poche parole di Sarri e una telefonata…

Una telefonata allunga la vita, recitava una spot di successo di qualche anno fa. E a volte la riempi di gioia e sogni, si potrebbe aggiungere attualizzando la frase e inserendo all’interno del contesto Napoli. Perché oggi Gonzalo Higuain è l’eroe che sta trascinando la formazione azzurra verso l’alto, il merito sarebbe proprio da attribuire ad una telefonata subito dopo un brevissimo colloqui con l’allora nuovo allenatore del Napoli Maurizio Sarri. A svelare il retroscena i microfoni di Radio Goal è l Premium Sport Valter De Maggio, direttore della radio ufficiale del club azzurro: “Prendere Sarri dopo l’esperienza Benitez non era cosa da tutti, De Laurentiis ha avuto gli attributi. Per fortuna l’allenatore, con il suo modo di fare e la sua bravura, ha conquistato subito tutti i giocatori. In pochi sanno che Higuain, dopo la stagione scorsa, non era molto contento. A quel punto l’attaccante dice al padre ed il fratello, che sono i suoi manager, di non essere felice, e loro gli rispondono: ‘Se le cose stanno così, ne parliamo col presidente e ti portiamo via’. Callejon chiama l’argentino dal ritiro, gli riferisce che il nuovo mister l’ha ben impressionato e gli consiglia di andare prima a Dimaro per conoscerlo. Il Pipita così fa. Sarri, appena lo incontra, gli dice: ‘Gonzalo, tu fai il lavoro più bello del mondo e per me sei il più forte del mondo, però non ti vedo sorridere. Se è così, se sei infelice, vai via; ma se resti, fidati, ti faccio diventare il migliore di tutti’. A quel punto Higuain, convinto, sale in camera e fa immediatamente una telefonata: chiama la famiglia e dice senza indugi che rimarrà, perchè Sarri lo ha colpito”.