Venerdi 9 Dicembre

Pieraccioni su Facebook: “Totti ti consiglio come smettere” [FOTO]

LaPresse/Stefano Colarieti

L’attore toscano scrive un lungo post su Facebook spiegando come dovrebbe avvenire l’addio al calcio di Francesco Totti, secondo la sua personale versione

Nelle ultime settimane, la questione principale che tiene banco nella Capitale, sponda Roma, è il caso Totti. Il numero 10 della Roma, si è lamentato del trattamento riservatogli da allenatore e società, accusati di non avergli dato il giusto spazio e il minutaggio in campo che si aspettava. Dopo 23 anni nella Roma, più di 700 presenze, 232 gol in serie A, 1 scudetto, 2 coppe italia, 2 supercoppe italiane, “Er Pupone” nonostante i suoi 39 anni, vuole essere ancora protagonista. Prendono forma le voci su un suo possibile ritiro, al termine di una stagione negativa sotto troppi punti di vista, che darebbero vita a un addio che non si addice a un campione del suo calibro.

La Presse/ALFREDO FALCONE

La Presse/ALFREDO FALCONE

In molti si sono espressi sul possibile ritiro di Totti, ultimo fra i tanti l’attore Leonardo Pieraccioni che in un post su Facebook, scrive la possibile sceneggiatura dell’ultima apparizione di Totti all’Olimpico di Roma:” Lui deve giocare ancora fino al prossimo rigore per la Roma. A quel punto fanno finta che lo batta un altro che poi all’ultimo invece si volta, fa un piccolo inchino davanti a lui e con la manina gli dice “prego Capitano”. Lui arriva al dischetto, si mette le mani sui fianchi, sorride, sta fermo. In silenzio (…) poi prende una rincorsetta, lo Stadio è congelato, si sente solo il tocco morbido di un suo cucchiaino che colombella preciso nell’angolo in alto a destra. Boato dello stadio”.

totti04Continua poi l’attore:” Totti si alza la maglietta dove davanti c’è scritto <e ora trovatevene un altro come me… – e dietro – se vi riesce>”.  “Poi dalla panchina – mi rendo disponibile –parte uno di corsa che gli porta uno smoking, lui se lo mette ed in smoking e scarpette da calciatore se ne va verso gli spogliatoi…prima di uscire si volta, guarda lo Stadio fa un piccolo inchino, tutto lo Stadio gli rifà un piccolo inchino”. In fine: “esce dal campo ed entra dove è già: nella leggenda“.

Non m’intendo di calcio, non ne so niente, non mi ha mai appassionato se non quando a dieci anni mi ci porto i’ mì zio…

Pubblicato da Leonardo Pieraccioni Pagina Ufficiale su Sabato 27 febbraio 2016