Venerdi 2 Dicembre

Nuoto, Simone Ruffini: “a Rio per essere protagonista”

LaPresse/Fabio Ferrari

Simone Ruffini pronto e carico al punto giusto per le imminenti Olimpiadi di Rio

Il tempo stringe. Le Olimpiadi di Rio 2016 si avvicinano sempre più e mentre c’è chi si preoccupa per il Virus Zika, dall’altra c’è chi cerca di non farsi distrarre da nulla e si prepara per arrivare ai prossimi Giochi Olimpici nelle migliori condizioni possibili.

LaPresse/ Fabio Ferrari

LaPresse/ Fabio Ferrari

Tra questi c’è Simone Ruffini, nuotatore italiano, vincitore dell’oro mondiale nella 25km di Kazan. “A Rio non vado per partecipare, sarò protagonista“, ha dichiarato il campione azzurro. Ruffini, grazie alla suo primo posto agli ultimi mondiali di nuoto disputati lo scorso anno a Kazan ha quindi un posto assicurato alle Olimpiadi: “sicuramente è un pensiero in meno perchè la certezza di esserci già c’è, quindi non devo dimostrare nulla in altre gare, tantomeno di meritare quel posto“, ha dichiarato il fondista italiano in un’intervista a Sportface.it. “Piangevo per non andare in piscina, mia madre mi convinceva con le macchinine e l’Ovetto kinder“, ha teneramente confessato Ruffini. Impossibile dimenticare la sua dichiarazione d’amore, in diretta televisiva, direttamente dal gradino più alto del podio alla sua fidanzata dell’epoca, la collega nuotatrice Aurora Ponselè, con la quale poco dopo c’è stata la rottura:

simone ruffiniè stata tosta. Ci siamo accorti che le cose non andavano come speravamo. Pero’ quel gesto non lo rimpiango…Continuo ad allenarmi con lei, siamo cresciuti insieme e resto un suo tifoso“, ha concluso Ruffini.