Lunedi 5 Dicembre

Napoli, l’urlo di dolore di Sarri: “che la sfortuna guardi altrove, adesso basta!”

LaPresse/Massimo Paolone

L’allenatore del Napoli Maurizio Sarri punta il dito contro la sfortuna nel giorno dell’eliminazione dall’Europa League

Juventus, Milan, Villarreal (due volte): tre indizi fanno una prova, quella che il Napoli sta attraverso il primo momento delicato della stagione. Ieri, con il rocambolesco pareggio contro gli spagnoli, è infatti arrivata l’eliminazione dall’Europa League. “Ringrazio il pubblico, siamo usciti dall’Europa tra gli applausi. Il pubblico è diverso da quello che viene dipinto, in Italia succede raramente. Ringrazio anche la squadra che ha dato l’anima. Non chiediamo fortuna, ma solo che la sfortuna guardi altrove. Abbiamo perso su tiri deviati, ora su uno che voleva crossare. Noi dobbiamo essere più lucidi nei momenti decisivi, non possiamo fare 16 palle gol per 2 gol, quindi dobbiamo essere più precisi”. Non riesce proprio a darsi pace Maurizio Sarri in conferenza stampa: “Mah, concediamo pochissimo. Una doppia deviazione a Torino, un intervento sporco di Koulibaly contro il Milan che mette fuori tempo la difesa, oggi un destro che crossa di sinistro e sbaglia mettendola in porta. Non stiamo concedendo quasi nulla, eppure…”