Giovedi 8 Dicembre

Napoli e Fiorentina, Europa League indigesta: azzurri sconfitti, pari per la Viola

Villarreal defense Jaume Costa (R) and Napoli forward Callejon fight for the ball during the UEFA Europa League round 32 first leg match held at El Madrigal stadium in Villarreal, Spain, 18 February 2016. EFE/Domenech Castello

Serata tutt’altro che positiva per Napoli e Fiorentina: la formazione di Sarri esce sconfitta dalla sfida con il Villarreal, pareggio per 1-1 per la Viola contro il Tottenham

Serata dal retrogusto amaro per le Napoli e Fiorentina. La formazione di Sarri esce sconfitta dalla sfida del Madrigal, ma il discorso qualificazione è ancora aperto. Difficile, ma non impossibile. Esattamente come per la Fiorentina, che non va oltre l’1-1 con il Tottenham. Ecco i racconto dei match:

Villarreal-Napoli – Turnover massiccio per il Napoli con Sarri che lascia fuori Higuain, Insigne, Allan e Albiol oltre all’indisponibile Jorginho; chiavi del centrocampo affidate a Valdifiori, al centro dell’attacco Manolo Gabbiadini. L’avvio è tutto di marca Villarreal, con gli spagnoli che sfiorando il vantaggio su un rinvio sbagliato di Reina bravo a recuperare in extremis, ma la formazione azzurra cresce con il passare dei minuti e Gabbiadini non trova per questione di centimetri l’impatto con la palla su cross dalla sinistra che sarebbe valso il gol del vantaggio. Nella ripresa la partita si accende, ad avere la migliore occasione è Callejon servito magistralmente da Valdifiori ma la palla colpisce l’esterno della rete. Centra invece lo specchio della porta la splendida punizione di Denis Suarez che Reina sfiora ma non riesce a respingere: per il Villarreal vittoria in tasca ma qualificazione ancora aperta.

Fiorentina-Tottenham – La Fiorentina spreca una clamorosa occasione da rete con Bernardeschi che praticamente respinge all’indietro un invito di Ilicic solo da spingere verso la porta. Pochi minuti dopo Tomovic interviene in maniera scomposta in area, calcio di rigore che Chadli trasforma con freddezza spiazzando Tatarusanu. Nella ripresa Bernardeschi si fa perdonare: tiro deviato e pareggio viola. La Viola si sveglia, ma la rete del vantaggio è solo un’illusione.