Martedi 6 Dicembre

Mourinho-Ronaldo, la ‘strana’ accoglienza di San Siro: due facce dello stesso amore nerazzurro [FOTO]

Foto LaPresse - Spada

Grandi applausi e coreografia da brividi per José Mourinho, fischi e uno striscione di contestazione per Ronaldo: la strada domenica vissuta sugli spalti di San Siro durante Inter-Sampdoria

Due facce dello stesso amore. Una, felice e sempre riconoscente, l’altra, ancora ferita per un trasferimento al Milan mai digerito. Ma comunque sempre viva, ardente, passionale. La strana domenica sera di José Mourinho e Luis Nazario da Lima Ronaldo. Osannato con una coreografia in grande stile l’allenatore portoghese: “Per ogni giorno, ogni istante, ogni attimo… per sempre grazie José”, contestato (ma non da tutti) il fenomeno brasiliano: “le vecchie glorie non cambiano maglia, quelli si chiamano uomini di m***a!!!”.Questa è ancora casa mia anche se c’è stato qualche fischio comprensibile. Sono contento di aver portato fortuna e che si sia tornati a vincere. L’Inter per me – la replica di Ronaldo ai microfoni di Inter Channel – è stato uno dei periodo più importanti, la sfida più dura mai affrontata perché allora il campionato italiano era tra i più difficili, con i difensori più bravi al mondo. Sono arrivato e mi sono trovato bene, rendendo più forte il calcio italiano. L’Inter è aria di casa, adesso speriamo nelle vittorie perché il tifo ci sarà sempre”. Due facce di uno stesso amore, un unico sorriso verso il nerazzurro: Mourinho e Ronaldo (in un modo e nell’altro) sempre nel cuore del tifo Inter.