Sabato 3 Dicembre

Mourinho, cuore nerazzurro: “Inter, tornerò ma non adesso”

FRANCK FAUGERE

Arrivato a Linate dove questa sera assisterà alla sfida tra Inter e Sampdoria, José Mourinho lascia aperte le porte per un futuro nuovamente in nerazzurro

LaPresse/PA

LaPresse/PA

A tutto José Mourinho. Arrivato all’aeroporto di Linate, lo Special One non si è tirato indietro alle domande dei giornalisti presenti: “Non ero mai tornato prima qui, solo una volta per Real-Milan di Champions. Mai successo San Siro interista. Mangiare col mio presidente, con la signora Moratti, con i figli: sensazione fantastica. Non ho mai nascosto che l’anno più bello della mia carriera sia stato quello con l’Inter. Sono sempre rimasto vicino a Moratti e lui è sempre vicino a me, ci siamo sempre promessi di stare un po’ insieme. Questo è il mio ex club, ma non la mia ex squadra visto che non c’è nessun calciatore che ho avuto. Ma l’Inter è l’Inter, gli interisti sono gli interisti. Io non sarò il prossimo anno allenatore dell’Inter e loro non me lo hanno chiesto. Forse lo sarò in futuro, perché no? Sono già tornato al Chelsea dove avevo allenato. Non voglio chiudere la porta per il futuro, nel calcio non si deve mai in nessun caso, specialmente se hai avuto gioia e rapporto fantastico con una società. Ma non è ancora il momento”, le parole di Mourinho riportate da Fcinternews.it.