Venerdi 2 Dicembre

Moto2-Moto3, Fausto Gresini non si accontenta: “sogniamo la doppietta”

Il patron Fausto Gresini non ha dubbi: “Abbiamo tutto per fare bene”

“Abbiamo fatto una parte importante della storia del motociclismo degli ultimi 20 anni”. Inizia con queste importanti parole di Fausto Gresini la presentazione delle squadre di Moto3 e Moto2 del Team italiano, che rappresenta una vera istituzione nel mondo delle corse sulle due ruote visto che, in queste due decadi, ha disputato ben 501 GP, ne ha vinti 42, di cui 14 in MotoGP. L’obiettivo prioritario della casa italiana rimane quello di condurre giovani talenti fino al motomondiale, a partire da Lorenzo Di Giannantonio. Gli altri piloti che correranno con lo stesso sogno saranno Sam Lowes in Moto2 e Enea Bastianini in Moto3.

lowes gresini“Non è più come ai miei tempi, non esistono più gli specialisti delle piccole cilindrate. Adesso, giustamente, la Moto3 e la Moto2 sono categorie di passaggio verso la MotoGP, ma entrambe rimangono fondamentali”, queste la parole del patron. Nel 2016, il team Gresini, prendendo parte ai due campionati, potrebbe avere la possibilità di conquistarli entrambi. Un’impresa in realtà mai riuscita a nessun team, ma Gresini non si lascia intimorire dalla storia, infatti dichiara: “In Moto2, nei test, siamo partiti molto bene: abbiamo moto, pilota e team per fare molto bene. La Moto3 è il mio orgoglio: Bastianini ha iniziato con noi e con un anno in più di esperienza può migliorare il terzo posto dell’anno scorso, anche perché la Honda ha rinnovato e migliorato la moto. Poi c’è Lorenzo Di Giannantonio al debutto nel mondiale: crediamo molto in lui”. L’ottimismo di Fausto è contagioso, infatti le dichiarazioni dei piloti non sono da meno. Enea, che nella passata stagione ha lottato per i vertici alti della classifica nella Moto3, dichiara scherzando: “Ho il 91% di possibilità di conquistare il titolo” e poi continua: “Ovviamente non è così, ma saremo in tanti ad essere competitivi: credo però che io, Fenati, Antonelli e Navarro siamo quelli potenzialmente più forti”. Nonostante abbia soltanto 18 anni è il pilota esperto del team. Ad affiancarlo c’è il 17enne Lorenzo Di Giannantonio, secondo classificato nella passata stagione nella Rookies Cup, che dice: “Qui vanno forte, ho tutto per imparare”. Per la Moto2, invece, c’è Sam Lowes, legato all’Aprilia da un triennale, che afferma: “Ho tutto per provare a vincere”.