Sabato 10 Dicembre

Moto Gp, Stoner in pista nella seconda giornata di test: le prime impressioni dell’australiano

LaPresse/Simone Rosa

Casey Stoner in pista a Sepang: ecco le prime impressioni dell’australiano dopo la seconda giornata di test

La stagione 2016 di Moto Gp sta per entrare nel vivo. I piloti sono finalmente tornati in sella alle loro moto per i primi test dell’anno che si stanno svolgendo a Sepang. Oggi, nella seconda giornata di prove è sceso in campo anche Casey Stoner, tornato in casa Ducati in veste di testimonial e collaudatore ufficiale. Il pilota australiano ha terminato la sessione di oggi col nono tempo, alle spalle del compagno di squadra Iannone.

LaPresse/Simone Rosa

LaPresse/Simone Rosa

Io non parlerei di divertimento, soprattutto su un circuito con 35° di calore. Fisicamente duro lavoro, stressante. Ma è stato bello che abbiamo fatto progressi, la moto ha risposto positivamente a qualsiasi cambiamento, abbiamo migliorato lentamente. Abbiamo capito esattamente come la moto reagisce. Ci stiamo abituando alle gomme Michelin. Devo aspettare per capire dove posso spingere più vicino al limite, soprattutto nelle zone di frenata. Ma tutti i piloti hanno problemi simili con questi pneumatici. Ma con l’ultimo set di gomme abbiamo fatto progressi evidenti. Questo è incoraggiante per domani”, ha dichiarato Stoner al termine della giornata di test. “Non ho visto molto della Yamaha. Ma alla Honda si può vedere che non si muovono nella loro abituale maniera. Non so se dipende motore o dall’elettronica. Hanno comunque tempo per migliorare fino alla prima gara. Per me è difficile dare alla Honda un commento profondo. Anche se si guardano quattro diverse Ducati nella stessa curva, vedrete quattro diverse moto, quattro piloti diversi, quattro differenti stili di guida e quattro velocità in curva diverse in diversi punti della curva”, ha aggiunto Stoner parlando dei team avversari.