Domenica 11 Dicembre

Milan, Berlusconi: “terzo posto e Coppa Italia. Simpatizzo Juve, tengo Balotelli. E su Mr Bee…”

LaPresse/Spada

Il presidente del Milan Silvio Berlusconi svela sogni e obiettivi della formazione rossonera: “vogliamo Champions, Coppa Italia  e una squadra tutta italiana. E su Balotelli…

LaPresse/Piero Cruciatti

LaPresse/Piero Cruciatti

Una fiume in piena, passione ritrovata o per meglio dire mai svanita. Sicuramente cuore rossonero che è tornato a battere forte in Silvio Berlusconi. Per celebrare i 30 anni alla guida del Milan, Silvio Berlusconi ha concesso una lunga intervista a 7Gold – riportata da MilanNews.it – e come sempre sono davvero tanti i temi trattati dal presidente rossonero. Iniziando proprio da quello che può offrire la stagione ancora in corso: “Vogliamo fortemente la Coppa Italia, ci terremmo veramente molto, darebbe un senso alla stagione e ci permetterebbe di tornare in Europa. Il secondo è quello di arrivare terzi. A Napoli abbiamo confermato la volontà di tutti i giocatori di impegnarsi al massimo. Credo che la rosa del Milan sia adeguata. Confido nella possibilità di fare una squadra tutta italiana. Mi si stringe il cuore quando vedo le squadre più forti del nostro campionato con un solo italiano. Ho per esempio simpatia nei confronti della Juventus perché schiera in mediana diversi giocatori italiani, spero che in futuro anche gli altri abbiano simpatia del Milan in futuro per lo stesso”.

Da Berlusconi apertura importante verso il futuro, ancora in rossonero, di Mario Balotelli: “Dipende solo da lui: ha doti fisiche e tecniche straordinarie, ma deve maturare soprattutto per quanto riguarda il comportamento nella vita e in campo. Inoltre non siamo riusciti a imporre in lui la sua posizione in campo: lui è una punta e invece svaria sempre sulle ali nella nostra metà campo. Se queste cose dovessero realizzarsi, saremmo molto lieti anche di fare un sacrificio economico e di tenerlo con noi”.

LaPresse/Gerardo Cafaro

LaPresse/Gerardo Cafaro

Immancabile un passaggio su Mr Bee:E’ una persona seria, ha lavorato bene. Ci ha presentato un piano di commercializzazione del brand molto convincente e concreto, io ambirei ad averlo in società. Purtroppo, però, i soci che aveva trovato erano cinesi e la crisi in quei mercati ha fatto sì che questi signori si siano ritirati. Oggi Mr. Bee sta cercando soci su altri mercati, gli Emirati ecc e spero che ce la faccia entro la fine del campionato. Se così non fosse abbiamo già molte altre richieste di entrata nel capitale del Milan e sono tutte richieste che permetteranno al Milan di avere nuovi capitali per poter avere una gestione di elevato livello”.