Venerdi 2 Dicembre

Marotta prova a convincere Allegri: “Juventus punto di arrivo”. Ma il Chelsea insiste…

LaPresse/Daniele Badolato

Continuano ad essere sempre più insistenti le voci che vedono Massimiliano Allegri lontano dalla Juventus a fine stagione. A Marotta il compito di far cambiare idea all’allenatore bianconero

Non basterà forse uno Scudetto a far cambiare idea a Massimiliano Allegri. Dopo il sorpasso sul Napoli in classifica e con l’ottavo di finale di Champions League alle porte, in casa Juventus a tenere banco è ancora il futuro dell’allenatore. La proposta di 40 milioni di euro in quattro stagioni arrivata dal Chelsea è reale e potrebbe anche essere ritoccata verso l’alto, Massimiliano Allegri in cuor suo sembra aver già deciso di intraprendere un’esperienza all’estero. Prima però c’è da concludere al meglio una stagione che potrebbe diventare trionfale. A far cambiare idea ad Allegri ci proverà Beppe Marotta: “Quando le cose vanno bene il valore dell’allenatore circola bene. La Juventus – ha dichiarato l’amministratore delegato bianconero ai microfoni di GR Parlamento – rappresenta un punto di arrivo, uno tra i più grandi club mondiali. Non è facile trovare una squadra più importante della Juventus. A meno che non ci si consideri alla fine di un ciclo. E il ciclo vincente credo possa proseguire”. Chissà se anche Allegri la pensa così.