Sabato 3 Dicembre

Marcello Nicchi a gamba tesa su Mancini: “attacca gli arbitri per difendere il proprio contratto”

LaPresse/Jennifer Lorenzini

Duro attacco del presidente dell’Aia nei confronti di Roberto Mancini e Vincenzo Montella

Il derby di Milano chiude il programma della terza giornata di serie A, ma non arresta le polemiche sull’operato degli arbitri, pesantemente attaccati sia da Vincenzo Montella che da Roberto Mancini.

 LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

L’allenatore dell’Inter è stato anche espulso per aver protestato con Damato per un contatto in area rossonera tra Eder e Donnarumma, giudicato regolare dal direttore di gara. A difendere l’operato della ‘propria squadra’, ci ha pensato il presidente dell’Aia Marcello Nicchi, il quale ha risposto a tono alle accuse di Roberto Mancini: “chi dice che gli arbitri siano permalosi, non li conosce. Non sono permalosi, hanno solo il dovere e l’obbligo di rispettare il regolamentoNon so come possa una persona (chiaro il riferimento all’allenatore nerazzurro) andare in escandescenza da 80 metri così. Gli allenatori – aggiunge Nicchi – devono difendere i loro contratti e quando una squadra entra in crisi cosa c’è di meglio che attaccare gli arbitri?”.

LaPresse/Valerio Andreani

LaPresse/Valerio Andreani

Infine il presidente dell’Aia conclude pungendo Montella: “quello che ha detto Montella non fa bene al calcio, quando dice che auspica che l’arbitro di turno abbia la stessa personalità in tutte le gare”.