Venerdi 9 Dicembre

Lutto nel mondo del ciclismo: addio al tecnico italiano Franco Gini

Il notissimo team manager e direttore sportivo pisano si è spento in Colombia a seguito di un infarto, a renderlo noto la Movistar

Si è spento nel luogo da lui più amato, la Colombia, la terra in cui scopriva i talenti e li portava in Italia, per farli crescere e, perchè no, lanciarli nel mondo del ciclismo. Franco Gini ci ha lasciato, è morto a causa di un infarto mentre si trovava in Sud America per seguire dei giovani corridori della Movistar. Il notissimo team manager e direttore sportivo pisano ha legato il suo nome a moltissimi team nel corso della sua lunga carriera, a partire dalla Mercatone Uno-Medeghini per passare alla Saeco e chiudere con la Movistar, squadra che ha reso noto il suo decesso. “La famiglia Movistar lamenta una grande perdita per il ciclismo mondiale” sottolinea il team spagnolo, molto legato a Gini che nel 2015 aveva festeggiato il trentennale da direttore sportivo, e ricevuto il premio Ammiraglio d’Oro dai suoi colleghi. Il ciclismo piange, dunque, una grande figura che ha scoperto talenti del calibro di Cipollini e Betancur, cambiando in maniere indelebile il panorama ciclistico internazionale.