Domenica 4 Dicembre

Lazio cinica e coraggiosa, ottimo pari in casa del Galatasaray

LaPresse/Marco Rosi

La squadra di Pioli va subito sotto a causa del gol di Sabri per poi pareggiare con Milinkovic-Savic. Nella ripresa Candreva sfiora la rete della vittoria

La prima due giorni di Champions va in archivio, oggi è la notte di Europa League, notte di spettacolo e di emozioni.

LaPresse/Marco Rosi

LaPresse/Marco Rosi

La Turk Telekom Arena si veste a festa per la sfida di andata dei sedicesimi tra Galatasaray e Lazio che scendono in campo decise a fare bottino pieno per conquistare un cospicuo vantaggio in vista del ritorno all’Olimpico. Stefano Pioli, come anticipato in conferenza stampa, schiera il miglior undici a disposizione con Lulic e Anderson a supporto di Matri che, già al quarto minuto di gioco, va vicino al vantaggio, ma Gunter fa buona guardia. Passato il pericolo, il Galatasaray prende coraggio e al 12′ trova il gol dell’1-0 grazie a Sabri che da due passi fredda Marchetti. I biancocelesti non ci stanno e si gettano subito alla ricerca del pari che puntuale arriva dieci minuti dopo sugli sviluppi di una punizione battuta da Biglia e trasformata in oro da Milinkovic-Savic.

LaPresse/Marco Rosi

LaPresse/Marco Rosi

Prima dell’intervallo Parolo sfiora il raddoppio con una sassata da fuori che Muslera respinge da campione. Nei primi minuti della ripresa il ritmo cala e Pioli prova a dare vitalità alla propria manovra inserendo Candreva per Felipe Anderson. A dieci minuti dalla fine è ancora la Lazio ad andare vicina all’1-2 con il solito Milinkovic-Savic che spara a lato da buona posizione. Nel finale ci provano Candreva da un lato e Umut Bulut dall’altro ma la mira non è delle migliori e il risultato non cambia. Finisce 1-1, un risultato che va più che bene alla Lazio che, tuttavia, non la mette al riparo da brutte sorprese. Al ritorno bisognerà soffrire ma, per adesso, Pioli può sorridere, le risposte che cercava le ha sicuramente avute.