Sabato 10 Dicembre

Juve-Napoli, tango argentino. Bilardo: “Dybala mi ricorda Caniggia, Higuain intoccabile”

LaPresse/Fabio Ferrari

Juventus-Napoli è anche la sfida a ritmo di tango tra Higuain e Dybala: i due bomber argentini raccontati dall’ex Ct della Seleccion Campione del Mondo Bilardo

Cafaro/Lapresse

Cafaro/Lapresse

Tango argentino allo Stadium, Dybala contro Higuain, un Juventus-Napoli che torna a emanare nuovamente il sapore inebriante dello Scudetto. Due bomber nel racconto di Bilardo, ct dell’Argentina Campione del Mondo nel 1990: “Pipita è un intoccabile. Ha vissuto due momenti difficili, cose che capitano a tutti i grandi goleador: il gol sbagliato nel primo tempo della finale contro la Germania, al Mondiale in Brasile, e il rigore fallito nella finale di Copa America contro il Cile nel 2015. Se avesse segnato quelle due reti, sarebbe diventato l’eroe nazionale. La vita dei grandi cannonieri e di chiunque lavori nel calcio è legata agli episodi”, racconta Bilardo alla Gazzetta dello Sport.

 LaPresse/Daniele Badolato

LaPresse/Daniele Badolato

Da  Higuain a Dybala: “lo conosco da quando veniva al nostro campo di Ezeiza ad allenarsi con la nazionale giovanile. E’ un ragazzo timido, ma molto solido, con una buona famiglia alle spalle. A me ricorda Caniggia, che ha giocato a lungo in Italia: uno che non avvertiva mai la pressione. Dybala qui in Argentina ha giocato pochissimo, calcisticamente si è formato in Italia. Bisogna seguirlo per la Selecciòn”. Un consiglio, quello di Bilardo, da non lasciare assolutamente inascoltato.