Venerdi 9 Dicembre

Insigne, rapina, paura e beffa: il rapinatore gli chiede una dedica al prossimo gol

LaPresse/Spada

Si arricchisce di nuovi particolari la rapina subita da Lorenzo Insigne nella serata di ieri: uno dei due malviventi gli avrebbe chiesto un dedica al prossimo gol

Una vicenda che assume contorni sempre più surreali. Dopo la grande paura per la rapina subita nelle serata di ieri, con tanto di pistola puntata in volto, per Lorenzo Insigne anche il sapore della grande beffa. Perché, come riportato da una nota ANSA, emergono ulteriori dettagli in merito all’aggressione subita ieri dal giocatore del Napoli. Dopo aver inseguito e bloccato la sua auto, uno dei due rapinatori, approfittando di un semaforo rosso, ha affiancato la macchina, aperto lo sportello e derubato dell’orologio e di 800 euro il giocatore. Prima di allontanarsi a bordo di uno scooter,  uno dei due malviventi avrebbe chiesto a Insigne di dedicargli un gol nel prossimo turno di campionato. Con Insigne impegnato con la squadra a Firenze, a presentare la denuncia ai carabinieri è stata la moglia Jenny, anche lei in macchina insieme ad altri due amici.