Lunedi 5 Dicembre

Il momento è speciale: arriva Juve-Inter

LaPresse/Daniele Bottallo

È arrivata la partita che tutti aspettano: Juve-Inter

Alla fine, arriva sempre il momento di Juve-Inter. Juventus – Internazionale. Puoi far finta di niente per un po’ di tempo. Puoi andare al bar sotto casa e parlare di politica, dell’ultimo torbido delitto o del costo della tua nuova macchina sportiva. È una verità assoluta: Juve-Inter non è una partita come le altre. Te ne puoi dimenticare a causa delle tasse da pagare, del canone da regolare, della spesa settimanale da fare. Poi però arriva Il Giorno.

LaPresse/Daniele Bottallo

LaPresse/Daniele Bottallo

E lo sai. Tutti lo sanno: non è un giorno come un altro. A qualunque squadra il tuo cuore appartenga, chiunque sia il tuo campione preferito, nonostante nemmeno si conoscano esattamente le formazioni, Juve-Inter non è una giornata “normale”, in Italia. Non lo è mai stata. E non potrebbe essere altrimenti. La sfida fra bianconeri e nerazzurri ha il sapore di duelli medievali, di calcio storico fiorentino, di eterno regolamento di conti. La storia, in questo caso, non riesce ad essere dimenticata. Le frasi dette nelle varie occasioni in cui si giocava questo match sono rimaste scolpite in una pietra che non conosce il passare e gli effetti del tempo. La memoria, nel caso di Juve-Inter, è ferrea nel vero senso del termine. Nessuno arretra.

LaPresse/Daniele Bottallo

LaPresse/Daniele Bottallo

Nessuno fa un passo di lato. Nessuno cede. Anzi. Scoglio contro Scoglio, senza mare. Roccia contro Roccia, senza neve. Anche negli anni meno felici delle due squadre questa partita è sempre riuscita a catalizzare l’attenzione di chiunque segua il calcio. E, soprattutto, anche di chi NON segue il calcio. 90 minuti di realtà, di presente, di gioco. 90 minuti di ricordi, memorie, rancori. Perché in fondo, è questo che Juve-Inter scatena: una sensazione di pericolo imminente,
un allarme sempre acceso, una calamità in procinto di scatenarsi. Juve-Inter è il match dell’inconscio.
I poteri che si confrontano e scontrano. L’adrenalina, l’attesa, l’ansia, nel caso di Juve-Inter,
contano più dei gol, più dei campioni in campo, più dei tifosi sugli spalti.
Juve-Inter, qualcosa di speciale.