Venerdi 9 Dicembre

Il Bayern scappa, la Juventus lo riacciuffa: allo Stadium finisce 2-2

Badolato/Lapresse

Muller e Robben regalano al Bayern il doppio vantaggio, Dybala e Sturaro danno un senso al ritorno. Nell’altro match il Barcellona stende l’Arsenal con una doppietta di Messi

Notte di sogni, di coppe di campioni… Parafrasando una famosa canzone si potrebbe descrivere benissimo l’atmosfera che si respira allo Stadium dove Juventus e Bayern Monaco si sfidano per l’andata degli ottavi di finale di Champions League.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Adrenalina che sale e schizza oltre ogni livello di guardia, spettacolo sulle tribune ma soprattutto in campo dove va in scena un emozionante confronto tutto da vivere. Problemi nel reparto difensivo per Guardiola che si affida al giovane Kimmich e a David Alaba centrali con Bernat e Lahm sulle fasce. Allegri recupera Mandzukic e Khedira e li lancia subito in trincea, cercando di creare fin da subito pericoli a Neuer. Tuttavia è il Bayern che prende subito in mano le redini del gioco, Thiago Alcantara e Xabi Alonso innescano con facilità Douglas Cousta e Robben e per Buffon e compagni è notte fonda. Prima Muller e poi Lewandowski sfiorano il vantaggio che, puntuale, arriva due minuti prima dell’intervallo.

Badolato/Lapresse

Badolato/Lapresse

Azione sulla destra di Robben che trova sul secondo palo Douglas Costa, il brasiliano calcia in porta ma trova la deviazione di Barzagli che, però, favorisce Muller, il quale da due passi batte Buffon. Ad inizio ripresa Allegri inserisce Hernanes per l’infortunato Marchisio, ma la musica non cambia ed è sempre il Bayern ad attaccare. La Juve è in bambola e al decimo minuto subisce il raddoppio. Questa volta è Robben che converge verso il centro dell’area e infila il portiere bianconero con un preciso sinistro che conclude la propria corsa all’angolino. Proprio nel momento peggiore, la Juventus si scuote e trascorsi otto minuti riapre la contesa con il primo gol in Champions di Dybala. Allegri ci crede e inserisce Sturaro per Khedira e proprio il neo-entrato trova il gol che rimette in parità il risultato con una potente conclusione che non lascia scampo a Neuer.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

L’inerzia cambia, i bianconeri spingono e il Bayern arranca, colpito al cuore e nell’orgoglio. Negli ultimi minuti ci provano ancora Pogba da un lato e Robben dall’altro ma il risultato non cambia più, finisce 2-2 un match spettacolare che lascia completamente aperto il discorso qualificazione, all’Allianz Arena però, sarà tutta un’altra storia. Nell’altra sfida di questa fantastica serata si sfidano Arsenal e Barcellona per un’altra gara che promette spettacolo. Il risultato finale sorride ai blaugrana che grazie alla doppietta di Messi ipotecano già all’Emirates il passaggio del turno. Al Camp Nou per gli uomini di Wenger sarà durissima.