Venerdi 9 Dicembre

Higuain risponde ad Alonso, tra Fiorentina e Napoli sorride la… Juve

LaPresse/Alfredo Falcone

Succede tutto nei primi dieci minuti di gioco, apre Marcos Alonso al quinto e risponde Higuain dopo due minuti. Nel finale annullato un gol all’argentino per offside

La Juventus chiama e tocca al Napoli rispondere presente per non staccarsi troppo dai bianconeri e continuare il duello in testa alla classifica.

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

La gara del Franchi, però, non è di quelle semplici da affrontare, visto che la Fiorentina lotta per conquistare il terzo posto che vale l’accesso alla Champions League. Sarri si affida ai titolarissimi, Sousa invece lascia a riposo Bernardeschi per puntare su Mati Fernandez. L’inizio di gara è scoppiettante, passano cinque minuti e Marcos Alonso porta subito in vantaggio i viola, trasformando in rete un angolo di Borja Valero. La risposta del Napoli non si fa attendere, passano sessanta secondi e Higuain sfrutta a dovere proprio un errore di Alonso per rimettere le cose a posto. Ritmi altissimi in campo con occasioni che fioccano da una parte e dall’altra, le più ghiotte capitano sui piedi di Kalinic e Tello che, da ottima posizione, si fanno respingere le proprie conclusione dalla traversa della porta di Reina.

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

Nella ripresa sale d’intensità il Napoli che, dopo dieci minuti, sfiora il vantaggio con Higuain che, da due passi, si fa respingere la conclusione da Tatarusanu. Intorno all’ora di gioco, è Mati Fernandez che fa correre un brivido sulla schiena di Reina, che vede sibilare il pallone vicinissimo al palo. Sarri prova a giocarsi la carta Mertens e il belga lo ripaga subito con un assist a Higuain che da centro area fa 1-2. Tutto fermo però per la posizione irregolare dell’argentino, segnalato in offside dal guardalinee. Nel finale non succede più nulla, finisce con un pari che non accontenta nessuno e segna la primi mini fuga stagionale della Juve, scappata a più tre dagli azzurri. Rimane apertissima anche la lotta per il terzo posto, ulteriore elemento in più per seguire con passione questa pazza serie A.