Venerdi 9 Dicembre

F1: un giorno al volante della monoposto di Fangio, che emozione per Bruno Senna

Il nipote di Ayrton ha visitato il museo di Fangio, vivendo l’emozione di guidare le auto con cui il pilota argentino vinse i suoi 5 titoli mondiali

Un’emozione particolare, un brivido che corre lungo la schiena e ti fa sentire vivo. Sono queste le sensazioni che ha provato Bruno Senna, nipote del compianto Ayrton, nel guidare le auto con cui Juan Manuel Fangio conquistò i suoi cinque titoli mondiali.

fangio3 In visita al Museo del pilota argentino, situato in Argentina, il giovane Bruno ha avuto il privilegio di accarezzare, guidare e ascoltare la monoposto che ha fatto la storia della Formula 1. “È stato un onore poter fare quest’esperienza – ha spiegato Bruno Senna, attualmente impegnato nel mondiale di Formula E – sia lui che il mio papà sono sempre stati degli idoli per i bambini e non ha prezzo un giro sulle sue automobili”. Una giornata speciale che il nipote di Ayrton non dimenticherà così in fretta, non succede tutti i giorni di sentirsi per un pò…Juan Manuel Fangio.