Venerdi 9 Dicembre

F1, Sainz non ci sta: “dimagrire per bilanciare le vetture? E’ un rischio per la salute”

LaPresse/PA

Il pilota della Toro Rosso commenta amaramente le richieste dei team che chiedono ai piloti di perdere peso per bilanciare quello extra delle vetture

Vetture che diventano via via più pesanti, piloti costretti a dimagrire e rischi per la salute che aumentano. Carlos Sainz jr si scaglia contro quelle scuderie che avrebbero chiesto ai propri piloti di perder peso per bilanciare l’aumento di quello della vettura: “a noi driver piace essere tonici e in forma, fa parte del nostro lavoro, ma non ci possono chiedere di diventare così magri per compensare il peso extra delle vetture. Non è giusto e non è sicuro.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Come si fa a chiedere a un pilota prestazioni di livello assoluto e allo stesso tempo di scendere di tre o quattro chili? Sono due cose in contrasto: non si può essere al massimo della forza se non sei nel giusto peso”. La stessa Toro Rosso ha chiesto proprio al pilota spagnolo di ridurre il proprio peso di 3-4 chili, per favorire l’inserimento di ulteriori elementi sulla monoposto: “tutti insieme dobbiamo discutere riguardo queste richieste – conclude Sainz – che arrivano per tutte queste parti nuove sulle vetture: da quelle aerodinamiche che aumentano la presenza di fibre di carbonio, agli interassi più lunghi che hanno reso tutto più pesante”.