Mercoledi 7 Dicembre

F1, Montezemolo commosso: “non ho buone notizie su Schumacher”

LaPresse/ANGELO ORSI

Non migliorano le condizioni di Michael Schumacher e Montezemolo non riesce ormai ad essere ottimista

Sono passati due anni ormai dall’incidente sugli sci di Michael Schumacher, il 7 volte campione del mondo di F1. Il pilota tedesco è in coma da quel giorno, nonostante alcuni piccoli segnali di risveglio e di speranza, Michael non è riuscito a svegliarsi definitivamente, e a riprendere in mano la sua vita. La sua famiglia, i suoi fan, i suoi colleghi e tutto il mondo della F1 pensano a lui ogni giorno, pregando per un suo risveglio.

 LaPresse/PA

LaPresse/PA

Ma, nonostante alcuni segnali positivi nel corso di questi anni, non sono molte le speranze. E lo sa bene Luca Cordero di Montezemolo che ha passato molto tempo al fianco di Schumi. “Schumacher? Ho continuamente sue notizie, e purtroppo non sono buone. È stato un grandissimo pilota, con lui abbiamo condiviso un lungo tratto di strada umana e professionale, abbiamo avuto anche il piacere di avere i rispettivi figli quasi in contemporanea. Ma la vita è davvero strana. Lui è stato il pilota più vincente con la Ferrari, ha avuto un solo incidente serio in carriera nel 1999 e allora fu colpa nostra, non sua. Purtroppo una caduta sugli sci, accidentale, lo ha rovinato“, ha dichiarato con voce commossa l’ex presidente della Ferrari in un’intervista a Giovanni Floris. “Non è vero che Michael era uno sciatore spericolato, fuori dalla pista è sempre stato prudente. Lo era soprattutto sugli sci“, ha concluso Montezemolo.