Venerdi 9 Dicembre

F1, l’ex manager di Schumacher si sfoga: “soffro come un cane nel non poterlo vedere”

Wili Weber, storico manager di Michael Schumacher esprime il suo dolore per non poter ricevere notizie sulla salute del campione tedesco

Non si sa molto sulle condizioni di Michael Schumacher, campione di F1, ricoverato nella sua casa in Svizzera ormai da tempo, dopo la caduta sugli sci del dicembre 2013. Le condizioni del sette volte campione di F1 non sembrano migliorare e tutti i fan sono allarmati.

 LaPresse/PA

LaPresse/PA

Ciò che fa star male gli appassionati delle quattro ruote e i seguaci del campione tedesco è in particolar modo il fatto di non essere aggiornati sulle sue condizioni. La famiglia di Schumi infatti non fa sapere spesso e volentieri come sta il campione, se migliora, se peggiora o se è stabile. Proprio su questo argomento è tornato a parlare Willi Weber, ex manager di Schumacher, che già si era lamentato a riguardo. Credo che i fan sarebbero contenti di ricevere messaggi veritieri sul suo stato di salute. Sarebbe importante soprattutto per le persone con cui Michael ha lavorato in tutti questi anni. Sicuramente affronterebbero e vivrebbero meglio questa situazione“, ha dichiarato Weber che ha poi ammesso di stare veramente male: “soffro come un cane nel non poter vedere Michael. Spero solo che un giorno mi squilli il telefono e che sia lui, invitandomi a discutere a casa sua come ai vecchi tempi“.