Sabato 3 Dicembre

F1: inaugurata una mostra intitolata a Schumacher, la portavoce: “la sua assenza si avverte”

LaPresse/PA

L’ex pilota tedesco continua il suo ciclo di cure mentre la famiglia partecipa ad una mostra a lui intitolata nel nord della Germania

Continuano a non migliorare le condizioni di Michael Schumacher, costretto ad una lunga e costosa riabilitazione dopo l’incidente occorsogli sugli sci a Meribel il 29 dicembre 2013.

Willi-Weber-Schumacher Mentre il campione tedesco prosegue nel suo programma di cure, a Marburg è stato inaugurata oggi una mostra a lui dedicata a cui hanno partecipato i familiari dello sfortunato ex pilota. “La presenza di Michael si avverte soprattutto in occasioni come questa” sottolinea la portavoce di Schumacher Sabine Kehm. “Quello che è successo è successo, non possiamo far nulla ormai. L’unica cosa da fare adesso è continuare a sperare che un giorno Michael si ristabilisca completamente“. La mostra, organizzata da un vecchio sponsor di Schumacher, presenta alcune monoposto guidate dal tedesco nel corso della sua carriera e alcuni oggetti di sua proprietà che rimarranno esposti per due anni. Notizie sulle condizioni di Schumacher non se ne hanno, tutto ciò che resta da fare è sperare, in fondo la speranza è sempre l’ultima a morire.