Mercoledi 7 Dicembre

F1, Ecclestone shock: “far visita a Schumacher? No, vorrei ricordarlo vivo e in salute”

LaPresse

Il presidente della Fom spara a zero sulla Formula 1 per poi incappare in una gaffe riguardo alle condizioni di salute di Schumacher

La Formula 1 vive la sua ouverture con la prima giornata di test sul circuito di Barcellona, ma a far parlare di sé è ancora Bernie Ecclestone che, nonostante il ruolo di presidente della Fom, non si esime dall’attaccare duramente il circus, sottolineando le lacune che esso reca in seno.

 LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Questa è la Formula 1 peggiore di sempre, non spenderei mai i miei soldi per portare la mia famiglia a vedere una garaLa maggior parte dei partecipanti pensa solo a quello che è bene per loro nel breve periodo e il lungo termine per la maggior parte di queste persone sono due o tre gare. Il risultato è che la F.1 è peggio di come sia mai stata“. Mercedes e Ferrari stanno dominando in lungo e in largo e la Formula 1 sembra essere tornata ai periodi di noia quando si conosceva già prima della partenza il vincitore. Per Ecclestone servono nuove regole che spariglino le carte in tavola: “servono poi gare più competitive visto che la macchina in pole sarà quella di Hamilton che farà gara contro un’altra Mercedes“.

Lapresse / Epress

Lapresse / Epress

Un pensiero Ecclestone lo riserva anche a Michael Schumacher, ma tutto sembra meno che una carineria: “andarlo a trovare è l’ultima cosa che vorrei fare perché le persone mi piace ricordarle vive e in salute. Voglio vederlo ma solo quando possiamo parlare faccia a faccia“. Infine Ecclestone non risparmia nemmeno Jean Todt. “sta facendo un ottimo lavoro per la sicurezza stradale, viaggia nel mondo, incontra persone, ma non sembra voglia fare nulla che possa destabilizzare ciò che vuole fare in sede Onu. Forse dovrebbe lasciare la responsabilità per la F.1 a qualcun altro, ho intenzione di parlargliene“.