Martedi 6 Dicembre

F1: ancora a rischio il Gp di Monza, Ecclestone: “in Italia tante parole e pochi fatti”

LaPresse

Torna ad essere nebuloso il futuro del Gp di Monza, le parole di Ecclestone fanno tremare i tifosi italiani

Resta avvolto nel mistero il futuro del Gran Premio di Monza, le ultime dichiarazioni di Bernie Ecclestone non lasciano ben sperare in vista di un rinnovo contrattuale che stenta ad arrivare.

LaPresse

LaPresse

Nonostante le rassicurazioni di Roberto Maroni, che a settembre assicurò che un accordo si sarebbe trovato entro la fine del 2015, e quelle del presidente dell’Aci Angelo Sticchi Damiani, convinto di essere ai dettagli dell’accordo, rimane la preoccupazione per un Gran Premio storico che potrebbe scomparire. “Una cosa italiana – ha detto Ecclestone alla Reuters – Molte parole e pochi fatti. Mi hanno detto alcuni mesi fa ‘tutto è risolto, sappiamo esattamente dove siamo e tutto d’accordo, senza drammi’, e ora ho sentito che è diventato un caso politico. Dovranno continuare, o no. Possiamo fare nulla al riguardoNon so cosa succederà – chiude Ecclestone -. È una cosa un po’ italiana al momento. Le uniche persone che possono risolverla sono quelle che sono attualmente coinvolte in Italia. Non c’è alcuna scadenza: possono prendere tutto il tempo che vogliono, a condizione che sia entro la fine di questo mese“.