Domenica 4 Dicembre

Ciclismo, Contador sorprende tutti: “potrei fondare un team tutto mio. Ritiro? Può darsi”

LaPresse/EFE/Javier Lizon

Il ciclista spagnolo ha analizzato il suo futuro prendendo in considerazione l’idea di ritirarsi a fine stagione

Questa potrebbe essere la sua ultima stagione da ciclista professionista, ma Alberto Contador non ha ancora deciso definitivamente cosa ne sarà della sua carriera tra dodici mesi.

LaPresse/Fabio Ferrari

LaPresse/Fabio Ferrari

Intanto il fuoriclasse di Pinto si concentra sull’anno che sta per iniziare e che lo vedrà protagonista in Algarve da mercoledì prossimo. “Sto valutando due opzioni per il mio futuro” commenta Contador in occasione della presentazione del team giovanile che porta il suo nome. “Se dovesse andare male il Tour e dovessi concluderlo anticipatamente a causa di un contrattempo potrei anche decidere di continuare a gareggiare l’anno prossimo. In caso contrario potrei ritirarmi e lanciare una squadra professionistica. L’idea non sarebbe male ma è comunque complicata, ci vuole un budget di 15 milioni di euro. Se potesse essere al mio fianco al più alto livello potrei correre, altrimenti potrei rivestire un ruolo differente”. Per quanto riguarda la stagione che sta per iniziare, i rivali restano sempre i ciclisti del Team Sky, in particolare Chris Froome: “nessuno è al loro livello, al Tour potrebbero quasi presentare due squadre ugualmente competitive”.