Giovedi 8 Dicembre

Caso Pantani, tutto rimandato: il gip non ha ancora preso una decisione

Il gip non ha ancora preso una decisione: archiviare o non archiviare l’indagine sulla morte di Marco Pantani?

Il giorno tanto atteso da tutti i fan di Marco Pantani e gli appassionati di ciclismo è arrivato: si è tenuta questa mattina a Rimini l’udienza dell’inchiesta bis sulla morte del “Pirata”. A 12 anni di distanza ancora non si è riusciti a scoprire quali siano state le reali cause della morte del ciclista italiano: mix di droga e medicinali o omicidio?

Pantani (2)Tantissimi i dettagli da approfondire secondo l’avvocato Antonio De Rensis, a partire dal lavandino staccato dalla parete ma poi rinvenuto sistemato fino alla pallina di pane e cocaina trovata vicino al cadavere del “Pirata”. “Secondo noi ci sono diversi elementi da approfondire perché non soddisfa come sono stati approfonditi fino a questo momento“, ha dichiarato il legale della famiglia Pantani dopo aver ascoltato la richiesta di archiviazione di Paolo Giovagnoli. Il gip Vinicio Cantarini ha deciso di rinviare la decisione che, una volta presa non prevederà un’ulteriore udienza, ma verrà direttamente comunicata alle parti. “Ho ascoltato in silenzio come mamma ma anche come tanti tifosi aspetto risposte. Voglio sapere quei giubbotti a Marco chi li ha portati? Fino a quando non mi diranno chi è entrato in quella camera non sarò in pace. Come madre credo che questo mi sia dovuto e anche i tanti tifosi di Marco vogliono risposte certe. Spero che il giudice abbia capito e vada avanti perché, come mamma, non posso accettare che tutto si chiuda così. Il Procuratore svolge il suo ruolo ma, per me, non ha mai preso in considerazione le novità che abbiamo portato con questa nuova inchiesta“, ha dichiarato mamma Tonina.