Giovedi 8 Dicembre

Calcioscommesse – “Non segnate neppure in una gara combinata”, boomerang Conte!

LaPresse/Fabio Cimaglia

Nuove accuse nei confronti dell’attuale commissario tecnico della Nazionale Antonio Conte: l’ombra del calcioscommesse torna sempre più prepotente

LaPresse/Fabio Cimaglia

LaPresse/Fabio Cimaglia

Il terremoto calcio scommesse continua a far tramare il nostro calcio. Quattro anni fa l’esplosione del caso che vide protagonisti tanti nomi illustri della Serie A, tra loro anche l’attuale commissario tecnico della Nazionale Antonio Conte. Su cui ieri sono piovute nuove e pensantissime accuse da parte di due suoi ex giocatori ai tempi del Bari: Vincenzo Santoruvo e Massimo Ganci. I due calciatori hanno riportato una frase particolare dell’allenatore nel libro ‘Ingiustizia sportiva. Lo strano caso del Dr Palazzi e mister Conte’, una frase che potrebbe costare cara al commissario tecnico azzurro. Nel libro scritto da Dario Nicolini, giornalista Sky, Santoruvo  e Ganci hanno riferito una frase di Conte: “Non siete capaci di segnare neppure in una gara combinata…”, parole queste – secondo i due calciatori – pronunciate da Antonio Conte durante Chievo Verona-Bari del 2008, gara – stando a quanto riferito da Santoruvo e Ganci – combinata. Nuvole sempre più nere intorno al futuro di Antonio Conte, nonostante la FIGC abbia deciso di non costituirsi parte civile contro l’attuale commissario tecnico azzurro. Agli inquirenti il compito di far emergere la verità.