Venerdi 9 Dicembre

Boxe: tanti appassionanti incontri sabato 20 febbraio al Teatro Principe di Milano

Il Teatro Principe di Milano ospita ancora una volta la grande boxe: tanti combattimenti sabato 20 febbraio

Due combattimenti professionistici, dodici incontri dilettantistici e un’esibizione costituiscono il ricco programma offerto dalla Principe Boxing Events, dalla Opi Gym e dalla palestra Testudo sabato 20 febbraio al teatro Principe di Milano. “Lo scopo di questa manifestazione è dare al pubblico la possibilità di vedere in azione pugili del territorio milanese e consentire a questi ultimi di fare esperienza sul ring” spiega il presidente della PBE Alessandro Cherchi. Nel clou i pesi welter Lilian Vataman e Davide Calì si sfideranno sulla distanza delle sei riprese.

Lilian VatamanLilian si allena da circa un anno alla Opi Gym con Franco Cherchi. Nato in Ucraina 22 anni fa, Lilian ha sostenuto alcuni incontri dilettantistici ed ha voluto fare subito il salto tra i professionisti. Il 20 febbraio farà il suo debutto. Il 24enne Davide Calì è nato a Milano, risiede a Torre d’Arese (Pavia) ed ha calcato due volte il ring del teatro di Viale Bligny 52. I pesi medi Alain Kourouma ed Emanuele Zagatti si affronteranno sulle quattro riprese. Nato a Milano 28 anni fa, residente a Brignano Gera d’Adda (Bergamo), Alain Kourouma si allena alla palestra Testudo di Cernusco sul Naviglio, mentre il ferrarese Emanuele Zagatti si è formato tecnicamente alla Pugilistica Padana di Massimiliano e Alessandro Duran ed attualmente si sta allenando alla palestra Ring Side di Rimini. “Styles make fights” dicono gli inglesi. E’ lo stile dei pugili a rendere spettacolare un incontro. Se entrambi i pugili danno il massimo, se accettano lo scontro a viso aperto, il combattimento diventa spettacolare. I pugili impegnati sabato 20 febbraio devono migliorare il loro record, devono dimostrare il loro valore al pubblico, ed è quindi logico attendersi uno spettacolo di qualità.

malù marenziGrande attesa anche per l’esibizione sulle tre riprese di Erika Novarria e Malù Marenzi. Cosa rende unica questa esibizione? Lo spiega Alessandro Cherchi: “Erika ha una protesi alla gamba destra e la boxe fa parte della terapia di riabilitazione. Erika si allena alla Opi Gym diretta dall’ex campione d’Europa dei pesi mosca Andrea Sarritzu. Erika dimostra che la boxe non c’entra nulla con la violenza: è uno sport utile a tutti per raggiungere e mantenere la forma fisica, per scaricare lo stress, per acquisire fiducia nei propri mezzi. Ho creato l’hashtag #senzabarriereboxing proprio per Erika.

La manifestazione del 20 febbraio inizierà alle 19.00, il biglietto costa 22 euro sia per il parterre che per la balconata. Si possono acquistare i biglietti presso la Opi Gym (Corso di Porta Romana 116/A telefono 02-89452029), il negozio Leone 1947 in Via Crema 11 a Milano (telefono 02-58315791) e la palestra Testudo di Cernusco sul Naviglio (telefono 346-7855427).