Domenica 4 Dicembre

Boxe: la Nike scarica Pacquiao per le frasi omofobe

LaPresse/Reuters

Dopo le frasi omofobe espresse in tv contro i gay, la Nike ha deciso di rescindere unilateralmente il contratto di sponsorizzazione con Manny Pacquiao

Costano caro a Manny Pacquiao le frasi omofobe pronunciate qualche giorno fa in tv. Il pugile filippino, che aveva definito gli animali migliori dei gay, ha pagato a caro prezzo quelle esternazioni, visto che la Nike ha deciso di rescindere unilateralmente il contratto di sponsorizzazione con Pacquiao.

LaPresse

LaPresse

Troviamo questi commenti ripugnanti” commentano i vertici dell’azienda americana “ci opponiamo con forza ad ogni tipo di discriminazione, avendo alle spalle una lunga storia a favore dei diritti della comunità Lgbt. Per questo non avremo più alcun rapporto con Manny Pacquiao“. Finisce qui il rapporto tra la Nike e il pugile filippino, vero e proprio uomo di punta del colosso dell’abbigliamento sportivo che, su di lui, aveva lanciato numerose campagne pubblicitarie. Le ultime frasi, però, hanno rovinato tutto e non ci stupiremmo se altri sponsor facessero lo stesso passo, abbandonando Pacquiao al suo destino.