Venerdi 9 Dicembre

Bernardeschi chiama, Giaccherini risponde: stop Fiorentina a Bologna

LaPresse/Massimo Paolone

I gol tutti nella ripresa, apre Bernardeschi e risponde Giaccherini dopo pochi minuti. Nel finale il Bologna prova a sfruttare la superiorità numerica ma sbatte su Tatarusanu

Si accendono le luci al Dall’Ara, va in scena un match fondamentale per il futuro di Bologna e Fiorentina. I rossoblu per dimenticare la sconfitta di Frosinone, i viola per difendere il terzo posto dall’attacco delle inseguitrici, chi si prende i tre punti dà una svolta alla propria stagione.

LaPresse/Massimo Paolone

LaPresse/Massimo Paolone

Paulo Sousa cambia tanto nell’undici iniziale, fuori Kalinic e Ilicic e dentro Babacar e Tello. Donadoni invece torna a schierare la formazione tipo dopo gli esperimenti del Matusa. Nei primi minuti di gioco il ritmo si mantiene basso, con le due squadre che si studiano per trovare il punto in cui colpire. Il tempo passa e non succede nulla, gli unici squilli prima dell’intervallo sono della Fiorentina che, con Babacar e Tello, sfiora il vantaggio. Nella ripresa si assiste ad un’altra partita, complice anche l’espulsione di Mati Fernandez per doppia ammonizione. Pur in inferiorità, i viola trovano il vantaggio con Bernardeschi, ma dura lo spazio di pochi minuti, quelli che servono a Giaccherini per riequilibrare il risultato.

LaPresse/Massimo Paolone

LaPresse/Massimo Paolone

Adesso l’inerzia è tutta a favore dei rossoblu che, con l’uomo in più, spingono alla ricerca del vantaggio. La prima occasione capita sui piedi di Destro ma la sua conclusione non centra lo specchio della porta. Donadoni cambia le carte in tavola inserendo Floccari per Monier e Brienza per Taider mentre Paulo Sousa si copre con Tomovic per portare a casa un prezioso pari. Nel finale ci prova Destro di testa ma Tatarusanu blocca facilmente neutralizzando, di fatto, l’ultima occasione del match. Al triplice fischio di Banti, prevale l’amarezza per il Bologna per aver sprecato un’ottima occasione per risalire. Sospiro di sollievo, invece, per la Fiorentina che esce dal Dall’Ara con un punto prezioso che, tuttavia, riapre la lotta per il terzo posto.