Sabato 10 Dicembre

Berardi sbaglia, Salah ed El Shaarawy no: la cura Spalletti rianima la Roma

LaPresse/Alessandro Fiocchi

Un gol dell’egiziano dopo pochi minuti spiana la strada alla squadra giallorossa. Nel finale Berardi sbaglia il rigore del pari ed El Shaarawy firma il definitivo 0-2

Non c’è tempo per prendere fiato, dopo il week-end denso di emozioni e la chiusura della sessione invernale di calciomercato, ecco nuovamente l’adrenalina della serie A con il turno infrasettimanale.

LaPresse/Alessandro Fiocchi

LaPresse/Alessandro Fiocchi

Ad aprire questa 24^ giornata ci pensano Sassuolo e Roma che si sfidano al Mapei Stadium con in palio tre punti fondamentali per continuare la rincorsa verso i propri obiettivi. Luciano Spalletti deve fare a meno di Dzeko e Totti e si affida al tridente leggero con Salah accompagnato da nuovi acquisti El Shaarawy e Perotti, mentre tra le fila neroverdi fa il suo esordio dal primo minuto Marcello Trotta. Il match si mette subito in discesa per i giallorossi, non passano nemmeno dieci minuti e Salah indovina l’angolo lontano per battere Consigli e regalare il vantaggio alla Roma. Il Sassuolo subisce il colpo e rischia di capitolare una seconda volta, ma Maicon fallisce una ghiotta occasione dal limite dell’area piccola. Berardi prova a suonare la carica con due fendenti dalla distanza ma la mira è poco precisa e la sfera si perde in entrambi i casi sul fondo.

LaPresse/Alessandro Fiocchi

LaPresse/Alessandro Fiocchi

Nel finale di tempo, Spalletti deve fare a meno di De Rossi per un problema al polpaccio, al suo posto entra Gyomber che si piazza subito al centro della difesa. Si va al riposo sul minimo vantaggio a favore dei giallorossi ma nella ripresa il Sassuolo rientra in campo con un piglio molto più battagliero, andando subito alla ricerca del pari. L’occasione più ghiotta, però, capita sui piedi di Salah che si presenta solo davanti a Consigli e, invece di servire Nainggolan tutto solo a centro area, scarica un sinistro debole che il portiere avversario blocca a terra. Di Francesco prova il tutto per tutto inserendo Falcinelli al posto di uno spento Trotta ma il Sassuolo non riesce a sfondare, complici i perfetti automatismi difensivi della Roma. Non basta nemmeno un calcio di rigore ai neroverdi per riequilibrare le sorti dell’incontro, visto che Berardi calcia sulla traversa un penalty concesso per fallo di Nainggolan su Pellegrini. Su quest’occasione si spengono le speranze del Sassuolo con la Roma che proprio all’ultimo minuto mette in ghiaccio il risultato con l’acuto di El Shaarawy. Seconda vittoria consecutiva in tasca, la cura Spalletti comincia a dare i suoi frutti.