Sabato 10 Dicembre

Beko Final Eight, Marco Calvani ottimista: “consapevoli di potercela giocare”

LaPresse/Daniele Montigiani

Marco Calvani non si spaventa: la Dinamo Sassari consapevole di potersela giocare

Da venerdì 19 febbraio a domenica 21, al Mediolanum Forum di Milano torna uno dei più importanti appuntamenti della stagione. A scendere in campo nell’evento organizzato da Lega Basket e RCS Spot saranno le otto squadre col miglior piazzamento al termine del girone d’andata di Serie A: Grissin Bon Reggio Emilia, l’EA7 Emporio Armani Milano, la Vanoli Cremona, la Dolomiti Energia Trentino, la Giorgio Tesi Group Pistoia, l’Umana Reyer Venezia, il Banco di Sardegna Sassari e la Sidigas Avellino.

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

Da quando sono arrivato qui ogni settimana abbiamo avuto dei test, come visto a Venezia stiamo lavorando sul campo duramente, cercando di mettere a posto ciò che non va e affrontando i cambiamenti in corso d’opera con la modifica dei nostri assetti tra arrivi e partenze. Le verifiche ci sono continuamente, per quello che è il mio ruolo cerco di alleggerire la pressione, come fa il club, facendoci lavorare con serenità“, queste le parole dell’allenatore della Dinamo Sassari.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Se dovessimo fare un confronto potremmo dire che Cremona è su una costante stagionale, mentre Sassari viaggia su up&down. Se dovessimo analizzare però le ultime partite, e tra queste ci metto anche quella di Istanbul contro una squadra come il Galatasaray, potremmo tranquillamente dire che ci sono stati dei segnali di miglioramenti. Noi siamo stati una delle poche squadre che ha giocato punto a punto con Cremona sul loro campo, mentre l’unica che si è imposta con autorità sulla Vanoli è l’Olimpia Milano. Cremona ha dimostrato grande costanza nel rendimento: merito di un ottimo gruppo che può contare su giocatori validi.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Penso a Mian che a Trento ha spaccato la partita e fatto, insieme agli altri, quello che serviva per conquistare la partita. E’ una squadra tignosa, che non molla di un centimetro, con un allenatore preparato e competente, e sicuramente sapranno metterci in difficoltà“, ha aggiunto Marco Calvani. “Noi abbiamo le nostre idee e siamo abbastanza umili per riconoscere il valore del risultato della sfida a casa loro. Questo ci dà consapevolezza sul potercela giocare“, ha concluso l’allenatore dei campioni d’Italia in carica.