Domenica 11 Dicembre

A tutto Ogbonna: “il West Ham come il Torino. Nazionale? Non faccio il ruffiano…”

LaPresse/PA

L’ex difensore della Juventus Angelo Ogbonna torna a parlare della sua esperienza al West Ham, poi lanciano una ‘frecciatina’ verso la Nazionale

Dall’Italia all’Inghilterra, un tragitto per tornare protagonista. Un gol al Liverpool non si scorda poi così facilmente, specialmente se quella rete è valso il prosieguo del cammino in FA Cup al suo West Ham. Se poi aggiungiamo che Angelo Ogbonna di professione fa il difensore, beh facile capire come la sua sia stata davvero un’emozione speciale: “Ancora adesso non riesco a scrollarmi di dosso l’emozione. Non è solo per il gol, ma anche per il modo con cui è arrivato: all’ultimo secondo e in una partita così importante. Non sono mai stato un goleador”, racconta il difensore a TuttoSport.

Immancabile un confronto con il nostro campionato: “Qui il calcio è più dinamico e i tatticismi passano in secondo piano. Le piccole non hanno paura di affrontare le grandi come da noi, anzi è uno stimolo in più per esaltarsi. West Ham come il Torino? Questi due club hanno una grande somiglianza, hanno una grande storia, e i tifosi sono eccezionali sia in casa che soprattutto fuori”. Per Ogbonna un viaggio in Inghilterra che non ha campionato le speranze azzurre: “È normale che ci speri e ci creda nella Nazionale. Forse mi aspettavo qualche convocazione in più, ma se arriverà la chiamata è perché me lo sarò meritato. Non sono uno che cerca di sponsorizzarsi o arruffianarsi l’allenatore. So che il ct mi conosce e se le mie prestazioni in campo saranno all’altezza penso che arriverà il mio turno”.