Volkswagen Tiguan GTE Active Concept: il futuro dopo il dieselgate [FOTO e VIDEO]

Il Gruppo teutonico punta tutto sull’ibrido svelando a Detroit la nuova Volkswagen Tiguan GTE Active Concept

Il Gruppo Volkswagen non si piega allo scandalo delle emissioni truccate – conosciuto anche con il nome di “dieselgate” – e reagisce con forza proprio al Salone di Detroit dove nella carrellata di nuovi modelli ecosostenibili presentati dal Colosso tedesco spicca la nuova Volkswagen Tiguan GTE Active Concept.tiguan gte concept (7)

Derivata dalla seconda generazione della Tiguan, questa tecnologica concept risulta basata sull’ormai famosa piattaforma modulare MQB che permetterà di realizzare una versione a passo lungo e a sette posti pronta per il 2017, ma il punto forte della vettura è la sua meccanica ibrida decisamente avanzata e complessa.

L’ibrido è ormai il futuro della Casa di Wolfsburg e sulla Volkswagen Tiguan GTE Active Concept raggiunge la sua massima espressione grazie all’utilizzo di motore a benzina sovralimentato TSI da 150 CV e 250 Nm di coppia massima, abbinato a due motori elettrici, uno posizionato davanti dalla potenza di 55 CV, e uno installato posteriormente da 115 CV, il tutto gestito da una trasmissione doppia frizione DSG a 6 rapporti.tiguan gte concept (8)

La vettura parte in modalità elettrica con il solo motore posteriore collegato alle ruote che si trovano dietro e se la batteria da 12.4 kWh ha poca carica, il motore provvede a ricaricarla come se fosse un generatore. La vettura può anche funzionare con il solo motore termico oppure esclusivamente con i due motori elettrici e la trazione integrale per 32 km, mentre l’autonomia totale risulta di ben 930 km. Quando si desiderano prestazioni brillanti è possibile sfruttare l potenza di tutti i propulsori ottenendo una potenza massima di 225 CV. Con quest’ultima modalità, il Costruttore dichiara una velocità massima di 190 km7h e uno scatto da 0 a 100 km/h effettuato in soli 6,4 secondi.