Venerdi 2 Dicembre

Volkswagen: in Europa niente rimborsi per lo scandalo emissioni

Al contrario di quanto fatto negli Stati uniti, il Gruppo Volskwagen ha deciso di non effettuare rimborsi ai clienti europei

Il Gruppo Volkswagen ha comunicato ufficialmente che non effettuerà nessun rimborso alla clientela europea che ha acquistato i modelli interessati dallo scandalo emissioni, conosciuto anche con il nome di “dieselgate”.Der neue Volkswagen Passat Variant

La nota ufficiale diramata dal Costruttore riporta infatti: ”non offriremo alcun tipo di compensazione in Germania o in Europa. Abbiamo già trovato una soluzione per risolvere il problema”. Queste dichiarazioni hanno ovviamente scatenato molte polemiche, considerando il fatto che la Casa di Wolfsburg ha applicato una politica completamente diversa negli Stati uniti – paese in cui è scoppiato lo scandalo – dove i clienti “truffati” stanno ricevendo con un congruo risarcimento non meglio specificato.

Dal canto suo, Volkswagen si difende affermando che le vetture europee interessate dallo scandalo saranno oggetto di un’operazione di richiamo della durata di mezz’ora che risolverà tutti i suddetti problemi. Nonostante queste rassicurazioni, gli scettici rimangono molti ed affermano che questa scelta è dipesa dal numero di veicoli coinvolti nel vecchio continente che risultano pari a 8 milioni, mentre quelle negli USA sono appena 480 mila.