Domenica 11 Dicembre

United, il mea culpa di Van Gaal: “Ecco dove ho sbagliato, ma ora si può rimediare”

LaPresse/PA

Dopo essere stato ad un passo dall’esonero, Van Gaal prova a riprendersi il Manchester United. Senza però dimenticare gli errori del passato…

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Una vittoria per tornare a sorridere, tre punti quello conquistati contro lo Swansea che ridanno un minimo di gioia ai tifosi presenti a Old Trafford. Ma in casa Manchester United la luce intorno al tunnel è ancora lontana. Lo sa bene il manager dei Red Devils Louis Van Gaal, che nel post partita fa un mea culpa su alcune scelte di mercato, in particolare quella di aver ridotto all’osso il reparto offensivo: “Io non credo troppo nella competizione. Credo nella fiducia. Forse è sbagliato, ma l’ho fatto per tutta la vita come manager. Io do fiducia ai giocatori. Avremmo potuto tenere tutti gli attaccanti, ma poi ci sarebbero stati molti attaccanti in tribuna. Non sono felici e vogliono andare via. E’ la storia di Hernandez, per esempio. Lui vuole giocare, ma non avrebbe potuto farlo sempre. Troppi attaccanti di grande qualità per la stessa posizione è troppa pressione, ma ora non ho la possibilità di cambiare. Quindi sì forse ho sbagliato e vedremo cosa possiamo fare”.