Domenica 11 Dicembre

Street Control: il ministero dei Trasporti conferma la validità delle multe elettroniche

Dopo le polemiche e i tanti ricorsi, arriva il via libera del ministero dei Trasporti nei confronti dello street control capace di fare fino a 6 multe al minuto

Dopo le prime polemiche e i numerosi ricorsi relative alle multe dello street control, il nuovo sistema elettronico della polizia municipale che permette di fare 6 multe al minuto in movimento, arriva il parere ufficiale del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti che ha confermato la validità di questo tipo di multe, anche se ha posto alcuni limiti nel suo utilizzo.

Lo Street Control è un dispositivo abbinato ad alcune telecamere installate sul tetto delle auto della polizia locale, capaci di leggere le targhe delle automobili e di multare queste ultime se si trovano in divieto di sosta. I dati vengono trasmessi ad un tablet del vigile che grazie ad un collegamento con la motorizzazione e le compagnie assicurative è possibile inoltre controllare la validità della copertura assicurativa, della revisione, oppure se la vettura risulta rubata. Il sistema permette di effettuare fino a sei multe al minuto , oltre che funzionare anche di notte, ma il Ministero ha precisato che per la loro validità il tablet deve essere controllato da un vigile e il conducente della vettura multata non si deve trovare alla guida del mezzo o negli immediati paraggi.

Lo street control viene già utilizzato nelle città di Milano, Roma, Firenze, Livorno e Foggia. Il fronte di chi si oppone a questo sistema rimane comunque elevato: molti multati che hanno fatto ricorso affermano che i verbali fatti con questo sistema non rispettino il codice della strada, mentre alcuni sindacati dei vigili urbani sono convinti che sia un sistema per fare cassa e non per prevenire le cattive abitudini degli automobilisti.