Domenica 11 Dicembre

Sicurezza stradale: quali sono le province più pericolose d’Italia ?

La Sicurezza stradale in Italia è un vero problema, sottolineato dalle centinaia di morti in incidenti stradali che affliggono tutte le regioni della penisola

In Italia, la sicurezza stradale è un problema spesso sottovalutato, ma non tutti sanno che sono 4.400 all’anno le vittime di incidenti stradali nel nostro paese negli ultimi 10 anni, di cui 3.381 nel solo 2014. Questi dati emergono in una recente ricerca effettuata dal Corriere della Sera, basata sugli ultimi dati rilasciati dall’Istat su questo tema.caceres incidente

Purtroppo, nonostante la sicurezza sempre più elevata offerta dalle auto più moderne, le campagne di sensibilizzazioni delle autorità e l’utilizzo dei più sofisticati sistemi elettronici per il controllo della velocità (autovelox, tutor, vergilius, etc.), rispetto al 2013 il calo è stato di appena lo 0,6%, ovvero un dato decisamente al di sotto della media degli ultimi 10 anni.

Purtroppo l’elevato numero di incidenti stradali è dovuto a numerosi fattori, primo fra tutti le cattive condizioni delle nostre strade, in particolare dell’asfalto, a cui si aggiunge l’elevata velocità e le numerose disattenzioni, senza dimenticare che in Italia circola un parco auto decisamente obsoleto e quindi poco sicuro.

Analizzando i dati delle singole province, il triste primato per il 2014 va a Foggia che ha registrato 13,2 vittime ogni cento mila veicoli. Al secondo posto tra le province con più vittime della strada troviamo quella sarda di Carbonia-Iglesias – con 12,9 vittime ogni 100 mila vetture – mentre al terzo posto troviamo Belluno (12,4), dati ben sopra la media nazionale che si attestano a 7 morti ogni 100.000 auto. Nei dati diffusi dall’Istat emergono informazioni particolarmente interessanti: la provincia meno pericolosa è Napoli (4,1), subito dopo troviamo Milano (4,4), Catania (5,6), Torino (5,8) e Roma (7).