Lunedi 5 Dicembre

Sci, la soddisfazione di De Fabiani dopo il quarto posto al Tour de Ski

Gian Mattia D'Alberto /LaPresse

Buona prestazione oggi in Val di Fiemme per Francesco De Fabiani nella penultima tappa del Tour de Ski

Francesco De Fabiani si è classificato quarto nella tappa di oggi del Tour de Ski in Val di Fiemme. L’azzurro ce l’ha messa tutta per raggiungere un risultato positivo, anche una volta accortosi di non poter più raggiungere il podio. “Ho sprecato molte energie all’inizio perche’ vedevo che Sundby voleva scappare subito e i infatti e’ successo che siamo rimasti in tre. Poi pero’ si e’ rialzato e ha aspettato mezzo giro per ripartire. Io purtroppo avevo dato tanto prima, cosi’ ho deciso di aspettare con il gruppetto che c’era dietro, dove sono rimasto agganciato perche’ Poltaranin e gli altri hanno una massa muscolare ancora superiore rispetto a me, dovro’ lavorare in estate sotto questo aspetto. Mi sentivo bene, ci tenevo a fare bene, nell’ultimo giro purtroppo il podio era sfuggito e allora ho cercato di arrivare quarto. Sundby e’ nettamente il piu’ forte e quando gareggi con lui sembra sempre che giochi come il gatto col topo”, ha dichiarato De Fabiani dopo la gara. “Adesso rimane il Cermis, arrivare nei dieci e’ possibile, cerchero’ di mnteere la posizione, perche’ in salita in pattinato faccio ancora fatica rispetto agli altri”. Giandomenico Salvadori, 23enne finanziere di Pievattolo (Tn), ha addirittura sfiorato la top-ten, togliendosi la soddisfazione di arrivare dodicesio e precedere al traguardo gente come Northug e Ustiugov. “E’ stata una giornata fantastica: tanto tifo da parte dei nostri tifosi, sci perfetti e gambe che giravano. Speriamo ci siano altre giornate come queste. Se mi avessero detto che sarei arrivato davanti a gente come Northug, non avrei mai pensato, nelle prove distances sono sempre andato a punti ma non e’ ancora finita: il Cermis non l’ho mai fatto e sara’ un’altra prova durissima“, ha concluso lo sciatore azzurro.