Domenica 4 Dicembre

Sami Khedira innamorato della Juventus: “qui vivo benissimo. Bayern? Possiamo battere chiunque”

LaPresse/Daniele Badolato

 

Il centrocampista della Juventus si racconta a 360°, dal suo ambientamento a Torino fino all’obiettivo Champions: ecco il Khedira-pensiero

Un inizio di stagione non facile con infortuni e ritardi di condizione. Poi, la lenta ripresa e la conquista di un ruolo fondamentale nel centrocampo di Allegri. Sami Khedira è sempre più integrato nei meccanismi della squadra bianconera: “a Torino sono contentissimo – ha ammesso al Welt am Sonntag ho avuto qualche problema fisico ma mi sono comunque inserito bene.

Lapresse/Daniele Badolato

Lapresse/Daniele Badolato

Mi sono subito sentito parte integrante del gruppo. Ora sono finalmente in forma e mi godo il calcio giocato. Mi trovo bene a Torino, alla Juve e in Italia – ha spiegato –. Vivo in città, come ho già fatto a Madrid. Mi piace perché così si impara molto di più del paese e delle persone che non vivendo in periferia. Adoro camminare. Per questo sto imparando molto della vita qui. Dopo gli anni a Madrid sono contento di vivere una nuova cultura: allarga i miei orizzonti”. Agli ottavi di Champions League, la Juventus dovrà vedersela con il Bayern Monaco: “sono partite da dentro o fuori. Credo che abbiamo pescato l’avversario più tosto. Ma questa è una competizione nella quale si gioca per vincere, perciò è uguale chi si incontra. Bisogna essere in grado di battere chiunque.

LaPresse/Daniele Badolato

LaPresse/Daniele Badolato

Loro sono fra i più forti al mondo, ma anche noi siamo forti, pur avendo avuto bisogno di un po’ di tempo per ingranare. Sono convinto che al Bayern siano consapevoli che ce la giochiamo. Saranno due serate fantastiche”. Nella prossima stagione l’allenatore del Bayern sarà Carlo Ancelotti, manager con cui Khedira ha lavorato a Madrid: “Ancelotti è uno straordinario uomo di campo, incredibilmente bravo nella tattica. Quello che di lui mi ha affascinato di più ai tempi del Real, sono le qualità umane. È notevole il suo modo di trattare con le persone. È una persona che incute rispetto, ma sa stare vicino ai giocatori. Sa trovare il tono giusto. Quando c’è qualcosa che non gli piace lo dice con la stessa chiarezza con cui loda. Era meraviglioso lavorare con lui. Il Bayern ha preso un grande allenatore”.

Lapresse

Lapresse

Euro2016 chiuderà la stagione attuale, la Germania però non parte favorita, come sottolinea lo stesso Khedira: “dobbiamo essere sinceri: nelle nostre attuali condizioni non abbiamo possibilità di vincere. Le prestazioni degli ultimi mesi non sono abbastanza buone. Solo se torniamo quelli di un tempo, e sono sicuro che ce la faremo, saremo effettivamente fra i favoriti”.