Martedi 6 Dicembre

Rugby: Kieran Crowley sarà allenatore del Benetton Treviso

DPPI/lapresse

Kieran James Crowley dal Canada all’Italia: sarà il nuovo head coach del Benetton Treviso

Benetton Treviso avrà un nuovo allenatore nella prossima stagione: Kieran James Crowley. Ad annunciarlo è la società stessa che ha subito approfittato dell’addio di Crowley alla Nazionale canadese.  Nato a Kaponga (Nuova Zelanda) il 31 agosto 1961, sposato con Sue e padre di Jayden, Nicole e Casey, nella sua carriera ha giocato negli anni 80’ e 90’ come trequarti per il Taranaki, squadra della sua provincia, della quale è stato nominato membro a vita. All’interno di questo lungo periodo Crowley ha avuto una parentesi italiana, disputando due campionati con il Parma Rugby dal 1982 al 1984.

DPPI/lapresse

DPPI/lapresse

Il neo tecnico biancoverde, All Blacks n. 848, vanta inoltre 19 caps e 105 punti messi a segno con la nazionale neozelandese con la quale ha vinto la prima edizione della coppa del mondo nel 1987 contro la Francia e guadagnato un terzo posto all’edizione del campionato mondiale del 1991 battendo la Scozia nella finale per l’ultimo gradino del podio. La sua carriera da allenatore lo ha visto dal 1998 al 2007 alla guida del Taranaki. Dal 2002 al 2003 ha anche ricoperto l’incarico di selezionatore per gli All Blacks, in seguito è stato capo allenatore della nazionale Under 19 neozelandese conducendola (da imbattuta) alla vittoria del campionato mondiale giovanile, cosa che non accadeva dal 2004, sconfiggendo in finale il Sud Africa per 31 a 7. Infine dal 2008 sino ad oggi Crowley si è messo in mostra a capo della nazionale canadese, guidandola alla partecipazione ai campionati mondiali nel 2011 e nel 2015.
Sono molto emozionato e contento di essere il nuovo allenatore del Benetton Rugby Treviso. Non vedo l’ora di cominciare a lavorare così da poter aiutare il club a raggiungere il successo.”, queste le prime parole di Crowley.
Da parte mia e di tutta la società tengo a dare il benvenuto a Kieran Crowley, siamo entusiasti di affidargli l’incarico di head coach, abbiamo trovato in lui l’esperienza e le caratteristiche che cercavamo”, ha aggiunto poi il direttore sportivo Pavanello