Martedi 6 Dicembre

Roma, El Shaarawy si presenta: “Spalletti mi ha convinto subito, qui mi gioco l’Europeo”

LaPresse/Alfredo Falcone

L’ex attaccante del Monaco è pronto ad iniziare la sua nuova carriera in maglia giallorossa con un solo obiettivo: far bene per conquistarsi un posto all’Europeo

Un’avventura pronta a cominciare, esperienza al Monaco alle spalle e un nuovo capitolo tutto da scrivere all’ombra del Colosseo. Stephan El Shaarawy si presenta, la maglia numero 22 è già pronta per il suo esordio che potrebbe avvenire già nella sfida contro il Frosinone.

 LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

L’allenatore mi ha chiesto di dare il massimo – sottolinea El Shaarawy in conferenza stampa – per me questa è una grande occasione e sono contendo di entrare a far parte di una società come la Roma, per adesso mi sto allenando con il gruppo e sono contento.Ho trovato uno spogliatoio molto sereno ho ricevuto una bella accoglienza da tutto l’ambiente soprattutto dai miei compagni. Il momento è delicato, però sono convinto ci rialzeremo perchè questo è un organico forte con giocatori di grande qualità e con due leader come Daniele e Francesco“. Gli ultimi anni non sono stati forieri di buone notizie, El Shaarawy spera di rifarsi: “ho iniziato nel Milan avendo tantissimi fiducia da Allegri che mi ha messo in campo nonostante fossi giovane.

 LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

Nel secondo anno ho avuto ancora la sua fiducia poi nelle ultime due stagioni sono stato condizionato da molti infortunati, uno soprattutto che mi ha tenuto fermo sei mesi. Al Monaco non è stato un girone esaltante ma è stata comunque un’esperienza che mi ha fatto crescere. Poi ho voltato pagina e adesso sono qui e penso a fare bene con la Roma. Le mie condizioni fisiche? Sto molto bene, i metodi di lavoro qui sono diversi rispetto al Monaco, il lavoro è più intenso e si lavora di più a secco. Fisicamente sto bene ho gia fatto 3 allenamenti con la squadra e mi sento pronto per giocare. La mia priorità è stata sempre la Roma, il fatto di venire qui è una decisione presa di comune accordo con il Milan. Ho sentito la fiducia di Sabatini e Spalletti e non ho avuto dubbi su quale dovesse essere la mia destinazione“.